Blog

La Domenica DDS Sportiva

A cura di Patrizio Cecchinelli

Domenica 4 marzo giornata di votazioni e di gare. Un gruppetto di rane si sono date appuntamento nella piscina di Seregno per provare il brivido, è proprio il caso di dirlo, di scendere in acqua a misurarsi con se stessi e con altri scapigliati nuotatori.

76 società iscritte per un totale di 652 atleti e con ben 1.266 gare disputate nell’arco della giornata in un ambiente come sempre carico di emozioni e divertimento (o di divertimento emozionato?) iniziato all’alba con i trasferimenti verso la piscina ed il riscaldamento.

Campo gara di Seregno

Il campo gara di Seregno

Alcuni commenti girati per le piscine lombarde saranno stati, molto probabilmente, di questo tipo: “partenza alle 7:00 da davanti alla piscina per essere lì alle 7:45 per fare il riscaldamento? Ma siete matti, fa freddo, ha appena finito di nevicare e voi volete fare il riscaldamento? Ma si arriva lì 5 minuti prima, partendo da casa già pronti col costume da gara, si fa la pre-chiamata e poi ci si butta in acqua! Mica sveglia alle 6.00, colazione di corsa, lavarsi di corsa, vestirsi di corsa e sempre di corsa arrivare in piscina per partire!”

Ma, come sempre, quando la squadra chiama ci si adegua. Quindi alle 7:30 davanti alla Trabattoni di Seregno un folto gruppo di nuotatori semi-addormentati e molto infreddoliti iniziava la lunga giornata di gare.

Fra questi anche i nostri che, pronti alla fatica, si concentravano sulla gara ponendosi domande profonde del tipo: “ma l’acqua sarà calda? E le docce sono a moneta o bisogna comprare lo stick di plastica?” ma, fra tutte, la domanda più importante che girava restando senza risposta era: “dove andiamo a mangiare?, ce la facciamo una birretta dopo le gare?”; lo so, sono due le domande ma entrambe sono molto importanti per un atleta che si prepara alla gara e non potevo lasciarne fuori una a vantaggio dell’altra.

Ed arriviamo al momento in cui, tutti fuori dall’acqua, iniziano le pre-chiamate e si muovono le strategie migliori per ingannare l’avversario: si va dal “stanotte non ho dormito nulla” al “sono due settimane che ho la febbre e non mi sono allenato”…salvo poi, dopo la “gara dell’anno” sostenere che appena toccata l’acqua ci si è sentiti benissimo e come “ai tempi migliori”.

Beh, ma veniamo alle gare dei nostri ed alle buone notizie. La squadra si è piazzata 12° su 76 iscritte portando a casa anche 11 medaglie, 5 Personal Best e 5 “prime volte”.

Un momento di relax ed una medaglia in vista

Un momento di relax ed una medaglia in vista

Andiamo con ordine. Le medaglie d’oro sono 3 di cui 2 vinte da Raoul Rossi nei 50 farfalla e 100 stile ed 1 da Stefano Pezzella nei 50 stile. 2 quelle d’argento vinte da Antonella Apruzzese nela sua “prima volta” nei 200 dorso ed 1 ancora da Stefano Pezzella nei 50 rana. Ben 6 invece i bronzi con Giovanna D’Avanzo che oltre a vincere la medaglia stampa il proprio Personal Best nei 50 farfalla! Bronzo anche per Marco Monetti nei 100 stile e per Stefano il Forte nei 50 della stessa specialità; stesso metallo per Vera Airoldi alla sua prima gara assoluta (bel botto, complimenti Vera!) nei 100 dorso ed infine doppio bronzo per Stefano Canzi nei 200 misti e nei 200 stile dove, in entrambe le gare, ha stabilito il proprio personale.

A queste medaglie, si aggiungono le 3 di legno prese nei 50 farfalla da Lorena Sfreddo e Giancarlo Asnaghi e quella nei 200 misti di Erica Nicchio a conclusione di una giornata che ha visto le rane DDS soddisfatte per i risultati

Ma che tempi avete fatto? Doppio allenamento lunedì!

Ma che tempi avete fatto? Doppio allenamento lunedì!

ottenuti (cioè…quasi tutti soddisfatti).

Ed arriviamo ai record personali. Come già detto, Giovanna D’Avanzo stabilisce il proprio nei 50 farfalla, Lorena Sfreddo migliora quello sui 100 stile (che aveva stabilito nel 2013, ndr), stampa il proprio Personal Best anche Simona Moschella nei 100 dorso abbassando il precedente di 80 centesimi ed infine Stefano Canzi con addirittura due personali ritoccati verso il basso nei 200 misti e nei 200 stile (tanta roba!).

Ed ora aspettiamo la prossima gara, sarà domenica prossima a Brescia o quella successiva a Lodi oppure ancora si dovrà attendere Aprile? Ancora non lo sappiamo ma siamo sicuri che le rane DDS ci daranno ancora soddisfazioni.

Alla prossima gara allora