Blog

La Domenica Master Sportiva – Speciale Campionati Regionali

a cura di Patrizio Cecchinelli

Anche quest’anno, puntuali a febbraio, sono arrivati i Campionati Regionali di nuoto Master. Il torneo è suddiviso in 3 giornate su due weekend con alcune scelte, dal mio punto di vista, penalizzanti per alcuni atleti.

Ma andiamo con ordine partendo dal primo weekend.

Campo gara della piscina Comunale di Lodi

Campo gara della piscina Comunale di Lodi

E’ una delle edizioni con il più alto numero di atleti iscritti, oltre 1.700, che ha dato tante soddisfazioni agli atleti con la rana rossa che hanno stabilito diversi record personali e con alcune sfide, anche a distanza, con conseguenti sfottò e promesse di rivincita. Voto 10

Impianto: molto bello e luminoso, vasca da molti considerata “veloce” pur avendo il pontone sui 25 metri (che per fortuna tocca il fondo vasca e che grazie alla finestratura laterale consente una buona vista per tutte e 10 le corsie). Tribune in buon numero per atleti e accompagnatori ha l’unica pecca del periodo in cui si tiene la manifestazione che non consente di usufruire della zona esterna. Voto 9

La medaglia coniata per questi Campionati Regionali

La medaglia coniata per questi Campionati Regionali

Clima gara: nonostante la “strizza” in pre-chiamata, ma anche grazie all’ironia di Mr Bozzolo e di molti “vecchi” gareggianti, il clima che si è respirato intorno alle gare è stato quello di un momento d’incontro tra vecchi amici. Gli sfottò, le scuse per eventuali risultati inferiori alle aspettative e malanni più o meno immaginari (in pre-chiamata sembra di essere nella sala attesa di un ambulatorio medico) in questa occasione raggiungono apici mai toccati prima. Voto 10

Risultati gare primo weekend: che la vasca fosse, come detto, veloce è stato dimostrato anche dall’alto numero di record Italiani stabiliti nelle prime due giornate: ben 10! A questi si aggiungono due prestazioni oltre i 1.000 punti e ben 148, fra gare individuali e staffette, con oltre 900 punti gara! Voto 10

Programma gare: un appunto, di carattere personale, riguarda la distribuzione delle gare nelle varie giornate. La decisione di unificare le staffette in una sola giornata (domenica 12) se anche ha visto in vasca un nutrito numero di staffette ha di fatto penalizzato diversi atleti e relative società che hanno dovuto scegliere se partecipare a gare individuali o staffette. Il fatto di dover affrontare il viaggio a Lodi il sabato 11, quindi il giorno dopo per le staffette e ancora per alcuni la gara individuale di domenica 19 ha fatto sì che la partecipazione non fosse così nutrita come si poteva sperare. Formula forse da rivedere spalmando le staffette sui 3 giorni (considerando che spesso chi gareggia nelle individuali sui 50 o 100 metri poi è parte delle staffette). Voto 7

Atleti DDS, Michele "Mike" Pagliara e Francisco "Cisco" Amadi

Atleti DDS, Michele “Mike” Pagliara e Francisco “Cisco” Amadi

Subacquea: parliamo, naturalmente, di quella di un nostro atleta. Infatti Daniele Lupi nei 50 rana ha sfoderato la migliore subacquea vista arrivando ai limiti consentiti dal regolamento senza mai sforarli. Voto 10

Organizzazione: rasenta la perfezione. L’ottima gestione di uno dei momento più delicati per molti, la pre-chiamata, lo Staff del Comitato Regionale, il Team arbitri e Cronometristi e lo Staff della piscina comunale hanno dimostrato che è possibile gestire una manifestazione con un numero così alto di atleti e batterie in modo impeccabile riducendo al minimo i possibili disagi. Voto 10

Forse non l’ho dato ad intendere ma considero l’esperienza di questo Campionato Regionale più che positiva e da ripetere in futuro :)

E veniamo finalmente ai risultati di casa nostra riassumendo la sola giornata di gare individuali di sabato con ben 12 record personali migliorati dai nostri!

2 Campioni Regionali, 1 vice-campione ed 1 bronzo a cui si aggiungono 2 medaglie di legno (quarto posto) sono i risultati conseguiti dai nostri.

Gabriele Marletti, Michele "Mike" Pagliara e Giovanni Guasti

Gabriele Marletti, Michele “Mike” Pagliara e Giovanni Guasti

I Campioni Regionali sono Daniele Lupi nei 50 dorso e Raoul Rossi nei 100 farfalla! Secondo posto con l’argento nei 50 farfalla (dopo l’oro al Trofeo DDS nei 50 stile) per Stefano Pezzella e bronzo per Marco Monetti nei 50 stile che nella infinita sfida interna ha battuto il compagno di categoria e di tante gare Raoul Rossi. Quarti posti, e quindi medaglie di legno, ancora per Daniele Lupi nei 50 rana e per Patrizio Cecchinelli nei 50 dorso.

I Personal Best: cominciamo con Giovanna D’Avanzo che migliora il proprio nei 400 stile limando 4 centesimi a quello stabilito nel 2015 e proseguiamo con Daniele Lupi nei 50 rana che ferma il cronometro sui 35”83 abbassando di ben 2 secondi il proprio precedente primato. Ai due si aggiunge Stefano Pezzella nei 50 stile dove lima quasi due decimi al proprio personale stabilito nel 2014 portandolo sul tempo di 26”59 imitato, nella stessa distanza, da Francisco Amadi che porta il proprio PB sui 32”53.

Di quasi 1 secondo invece il miglioramento fatto registrare da Giovanni Guasti sui 50 stile che si porta sotto la soglia dei 29 secondi fermando il cronometro sui 28”73 stabilendo inoltre il proprio personale anche nei 200 misti con il tempo di 2’47”29.

Gruppo di atleti in un interno: Gabriele Marletti, Michele "Mike" Pagliara, Mattia Bellaviti e Giovanni Guasti

Gruppo di atleti in un interno: Gabriele Marletti, Michele “Mike” Pagliara, Mattia Bellaviti e Giovanni Guasti

Di oltre 1 secondo anche il miglioramento di Michele “Mike” Pagliara che porta il proprio 50 stile a dire 31”99 ed il proprio 50 farfalla sui 40”31. Mezzo secondo in meno sui 50 stile anche per Gabriele Marletti, al rientro sui campi gara dopo un fastidiosa influenza che si è protratta per diverso tempo; mezzo secondo è di quanto si è abbassato il recordo di Mattia Bellaviti nei 100 dorso col cronometro che si è fermato su 1’31”92 e, non contento, si è ripetuto nei 50 farfalla togliendo ancora 1”25 al suo precedente record. Stefano Canzi ha invece ritoccato di oltre 30 secondi il proprio miglior tempo, stabilito nel 2010, sui 200 misti toccando la piastra con il cronometro che diceva 2’50”93 contro il precedente 3’38”53!

Ed ora aspettiamo domenica prossima quando scenderanno in acqua il secondo gruppo di atleti.